La protezione dei circuiti e degli impianti elettrici è fondamentale, prioritaria e soprattutto così importante da avere una normativa di riferimento: Veglio è pronto e tu?

Siamo a casa un sabato sera mentre fuori piove e stiamo guardando un bel film, al massimo del rilassamento. Di colpo si vede un lampo: è caduto piuttosto vicino. Ancora prima che il suono ci raggiunga è già saltata la corrente. Tiriamo nuovamente su la levetta ma il televisore non si accende più. L’improvvisa sovratensione ha bruciato l’apparecchio. E l’assicurazione molto difficilmente coprirà il danno.

L’esempio qui sopra, per quanto colorito, rappresenta un danno tutto sommato piccolo, rispetto quello che potrebbe succedere senza uno scaricatore (o SPD) che ci protegga.

Cosa sono?

La sigla SPD sta per Surge Protective Devices e identifica un dispositivo elettrico per la protezione dei circuiti o degli impianti elettrici dalle sovratensioni.
Le sovratensioni sono in realtà eventi piuttosto comuni e possono essere di diversa natura: di origine atmosferica (fulmini, con picchi di tensione elevatissimi e subitanei), per contatto accidentale (i cosiddetti cortocircuiti) o persino arrivare casualmente dalla linea elettrica stessa.

Spd Fotovoltaico: da Veglio Aldo la protezione per la tua abitazione
Spd Utenze Terminali: da Veglio Aldo la protezione per la tua abitazione
Come funziona uno scaricatore spd

Gli scaricatori spd possono essere di tre tipi:

  • spd a commutazione: il meccanismo più semplice. È costituito da due elettrodi posti a distanza che nel momento di una sovratensione creano un arco elettrico. Il vantaggio di tale semplicità sono un’assoluta affidabilità e le dimensioni ridotte. Le correnti di scarica sono elevate.
  • spd a limitazione: i più utilizzati. Si basano su varistori realizzati con un impasto ceramico e particelle di ossido di zinco. Sono sempre attivi in quanto è costante il mantenimento della tensione ai morsetti durante l’assorbimento della sovratensione. I vantaggi sono: tempi d’intervento ridotti, precisione nella ripetibilità delle accensioni e assenza di una corrente susseguente.
  • spd combinati: l’unione, in serie o in parallelo, delle due categorie precedenti. Si sommano i vantaggi di entrambi coprendo le rispettive debolezze.

L’importanza degli spd è così grande da essere oggetto delle norme CEI 81-10 (2006-04) per quanto riguarda l’utilizzo degli scaricatori e della norma CENELEC HD 60364-5.534(2007-02).

Categorizzazione

In base a diversi parametri di carico, funzionalità e capacità di sopportazione, gli spd sono divisi in tre categorie:

  • Spd per l’equipotenzialità antifulmine (spd classe di prova I o spd tipo 1)
  • Spd per la protezione contro le sovratensioni transitorie (spd classe di prova II o spd tipo 2)
  • Spd per la protezione contro le sovratensioni transitorie e la protezione delle apparecchiature (spd classe di prova III o spd tipo 3)
Piastra equipotenziale Obo: da Veglio Aldo torino la protezione per aziende
Le piastre equipotenziale

All’interno dell’offerta di Veglio (e di Obo), sono presenti anche le piastre equipotenziale EX PAS (barra equipotenziale per aree a rischio di esplosione).
Tali strumenti sono necessari per le aziende che producono o stoccano materiali combustibili. Gli standard di sicurezza per questi impianti sono estremamente elevati. Secondo le direttive tutte le parti conduttrici di elettricità devono essere collegate al sistema di equipotenzializzazione. Inoltre tutte le vie di dispersione del fulmine devono essere eseguite in modo che le scintille non diventino fonti di combustione. Gli allacciamenti e i collegamenti dei sistemi di protezione contro i fulmini devono essere strutturati inoltre in modo che in caso di passaggio di corrente del fulmine non si possano formare scintille in grado di accendersi.

Questo lavoro è effettuato dalle Piastre equipontenziale.

Scaricatori spd e piastre equipotenziale Torino: da Veglio Aldo ci preoccupiamo per la tua sicurezza!

Noi abbiamo scelto l’esperienza e la professionalità di:
UA-134911983-1
Apri chat
Siamo qui per te!
Salve!
Siamo a tua disposizione! Hai un dubbio, un problema o vuoi delle informazioni? Scrivici!